. . .

Da Budoni a Ribery: MACTE ANIMO, in vendita il libro ufficiale della Salernitana

Presentazione in grande stile a Palazzo di Città, ricavato in beneficenza per aiutare malati oncologici.

Dalla D alla A, dai campi polverosi di Budoni ai più prestigiosi stadi italiani. Nel mezzo una marea di emozioni e sensazioni: la grande paura per Mendicino e Dziczek, la coppa Italia nel segno di Agostino Di Bartolomei, le splendide scenografie della curva Sud, la festa del centenario, le tante iniziative benefiche, la rimonta di Avellino e Gustavo al 94′ contro il Benevento. 10 anni che resteranno per sempre scolpiti nella mente e nel cuore della tifoseria, un’avventura a tinte rigorosamente granata che meritava di essere raccontata e che consentirà alle nuove generazioni, anche tra cinquant’anni, di leggere la storia di una squadra mestamente fallita due volte in cinque anni e che, con forza e dignità, ha saputo rialzarsi accompagnata fedelmente dal dodicesimo uomo in campo. Nasce per tutti questi motivi “Macte Animo”, il primo libro ufficiale della Salernitana scritto dal giornalista Gaetano Ferraiuolo e edito dalla “Saggese Editori” in collaborazione con l’amministrazione comunale e con diversi sponsor che hanno sposato il progetto. La conferenza stampa si è svolta presso il Salone dei Marmi del Comune di Salerno, in presenza di oltre 150 persone. Tra queste i rappresentanti del Centro di Coordinamento Salernitana Club, del gruppo Mai Sola e del Salerno Club 2010 nonché il dirigente sportivo Vito Giordano, l’avvocato Silvestro Amodio, l’editorialista di GranataCento Enzo Sica, il docente di lettere Alfonso Natale, il dottor Giulio Serino della Camera di Commercio, il direttore di TuttoSalernitana Luca Esposito (che ha collaborato fattivamente mettendo a disposizione, a titolo gratuito, un centinaio di fotografie), l’ex direttore di Granatissimi Maurizio Grillo, gli opinionisti Carmine Prisco e Annamaria Portanova (che ha scritto un capitolo raccontando la storia del papà, presidente morale della Salernitana che salvò la squadra dal fallimento) la professoressa Melisa Corvo dell’Associazione MAIA, Peppe Nasti del negozio Fans Shop, il nostro editore Egidio Capaldo per IotifoSalernitana, i ragazzi speciali del magazine Paper Boy e Arturo Iannelli, dottore e direttore dell’associazione “Angela Serra” che si occupa di malattie oncologiche. A lui sarà destinato parte del ricavato, conferma del fatto che non c’è progetto della “Saggese Editori” che non sia strettamente collegato alla beneficenza. Accadde anche dopo la stesura del libro ultras, uno dei più gettonati degli ultimi tre anni tra Salerno e provincia.

Hanno aperto la serata gli assessori Angelo Caramanno e Mariarita Giordano, ma anche il Sindaco Vincenzo Napoli ha scritto la prefazione ringraziando autori e organizzatori “perchè anche tra cinquant’anni potranno leggere la grande storia della Salernitana, rinata dalle ceneri e tornata in A con spirito di sacrificio e con l’immenso amore del suo popolo”. In rappresentanza della Salernitana il team manager Salvatore Avallone e l’addetto stampa Gianluca Lambiase, ma lo staff ha ringraziato anche il direttore sportivo Angelo Fabiani che ha sposato l’idea in trenta secondi dando fiducia ad uno staff giovane, ma profondamente innamorato dei colori granata. All’interno del libro ci saranno una serie di racconti e aneddoti svelati direttamente dai protagonisti: da Del Grosso a Castori passando per Di Napoli, Di Michele, Pisano, Pestrin, Colantuono, Menichini, Di Tacchio e tanti altri. Una storia nella storia nel ricordo dei tanti tifosi che non ci sono più: in sala c’era anche il papà di Matteo Leone, applausi anche per Fulvio De Maio, Marta Naddei e Antonio Villari. La kermesse si è aperta con un bellissimo video riassuntivo realizzato dalla pagina facebook TuttoSullaSalernitana, una sintesi perfetta delle emozioni vissute in questi dieci anni. Bello e toccante anche l’intervento di Franco Esposito, tra i relatori della conferenza e ormai celebre per aver urlato “24 volte rete” quando Anderson sbloccò il match a Pescara. Prima della conclusione c’è stato un forte applauso per Roberta che, parallelamente alla promozione in A, vinceva la sua partita più importante lanciando un segnale di speranza a chi, ancora oggi, purtroppo combatte contro un destino infame. Il libro è prenotabile online consultando il sito www.saggeseeditori.it (e sono già tante le adesioni da ogni parte d’Italia) e, entro il 12 settembre, sarà disponibile in tutte le librerie di Salerno e provincia. Il capitolo finale prevede l’intervista esclusiva al presidente Marco Mezzaroma che, per scelta, ha affidato il suo congedo alle pagine di Macte Animo.

 

Previous post E questa volta sì…RIBERY!
Next post 5000 persone in festa per i granata

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi