. . .

Empoli-Salernitana, le pagelle granata: Sepe e Bonazzoli i migliori. Male il centrocampo

Ecco le pagelle della Salernitana, protagonista di un passo falso in casa dell’Empoli. Al “Castellani” il match termina 1-1. Sugli scudi Vicario, il portiere dei padroni di casa, che compie diversi miracoli, negando almeno quattro volte il gol agli uomini di Nicola.

Empoli-Salernitana, le pagelle granata

Pomeriggio amaro per la Nicola e la sua Salernitana. Nonostante il grande apporto dei tifosi granata il Cavalluccio non va oltre il pari. Il pallone più importante della stagione lo ha avuto a disposizione Diego Perotti che, però, si fa parare il penalty da Vicario.

Sepe – Tiene in piedi la squadra nella ripresa, quando nega più volte il 2-0 all’Empoli nelle continue ripartenze. 7

Gyomber – Negli anticipi è una garanzia. Dà meno sicurezza quando affronta un avversario che gli si presenta palla al piede, però. Quest’oggi non ha giocato all’altezza delle ultime uscite. 5,5

Radovanovic – Manca la copertura su Cutrone in occasione del vantaggio azzurro. Nel secondo tempo viene spostato davanti alla difesa, il suo ruolo naturale, e riesce a migliorare la sua prestazione. 5,5

Fazio – È in stato di grazia e ha trovato la sua dimensione. È l’unico del reparto arretrato a restare sempre sul pezzo. Importanti, come sempre, le galoppate palla al piede fino all’area avversaria. 6,5

Mazzocchi – Meno incisivo del solito. Davanti si fa vedere spesso, ma le incursioni sono prive del mordente che lo ha caratterizzato finora. Ha corso tantissimo da quando è arrivato a Salerno e un calo ci sta, è fisiologico. C’è, però, ancora un ultimo sforzo da fare. 5,5
Dal 79′ M. Coulibaly – Entra bene in partita ed è reattivo nell’anticipare Romagnoli, guadagnando il rigore. Il suo rientro può essere determinante nelle rotazioni a centrocampo a partita in corso. Ritrovato. 6

Kastanos – Nell’uno contro uno è imprendibile e imprevedibile. In fase difensiva è carente, visto che perde Asllani sull’1-0. Questo errore pesa su una prestazione che tutto sommato non sarebbe stata affatto negativa. 5,5
Dal 53′ Bonazzoli – Subito protagonista con un’incornata. Vicario fa due miracoli sulle sue conclusioni. La terza è quella buona e segna in rovesciata. Il 9 ne fa 10 in campionato. 7

L. Coulibaly – Ha dato tanto in questa stagione e la stanchezza – come per Mazzocchi – si fa sentire. Viene sostituito nell’intervallo dopo un primo tempo molto deludente e ricolmo di imprecisioni. 5
Dal 46′ Ruggeri – Fa nuovamente il terzo di difesa, con Fazio che scala al centro. Entra in una fase non facile: entrambe le squadre sono lunghe e si sono tanti spazi a disposizione per le ripartenze avversarie, ma lui tiene bene la posizione. 6

Ederson – La partita a metà campo è molto confusionaria e fisica, e lui ne risente. Si lamenta spesso e viene anche rimproverato dai compagni. Becca un’ammonizione pesante: era diffidato e salterà l’ultima di campionato contro l’Udinese. Una partita ‘no’ può capitare. 5

Obi – A sorpresa dall’inizio. Purtroppo il suo apporto alla manovra non c’è. Vari appoggi sbagliati. 5
Dal 62′ Zortea – Dirottato da sinistra a destra. Prova anche una conclusione velleitaria. Non è propositivo e spesso quando deve prendere delle decisioni, queste si rivelano errate. 5,5

Verdi – Piede caldo e già con i primi cross da piazzato lo dimostra. Sempre presente lì dove è il pallone. Tenta di illuminare una Salernitana sotto tono, a tratti riuscendoci. 6,5
Dal 79′ Perotti – Il pallone più importante della stagione lo ha lui. Lo posiziona sul dischetto, cosa che ha fatto altre 21 volte in carriera in Serie A. Solo due errori prima di oggi. Purtroppo per lui Vicario è stato quasi insuperabile. Inoltre, la battuta non era irresistibile. 4,5

Djuric – Pomeriggio difficile per Milan. Troppo telefonate le imbucate alte a cercare una sua sponda. Di conseguenza, viene raddoppiato a vista. Nonostante tutto si rende pericoloso diverse volte. 6

Nicola – Parte male, mettendo in campo una formazione che non riesce a sopperire alla mancanza di un Bohinen in forte crescita. Obi sulla fascia non funziona e a centrocampo i duelli sono vinti dall’Empoli. Nella ripresa corre dei rischi e riesce a pareggiarla, con coraggio. 6

 

FONTE: SALERNOSPORT24

Previous post La Curva Sud Siberiano richiama al senso di civiltà di Salerno
Next post Incontro Salernitana-tifosi: quanto c’è in ballo

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi