. . .

La Salernitana è pronta a tornare in campo, l’avversario di turno sarà l’Atalanta di Gasperini. Intanto, prende forma la formazione di mister Davide Nicola, alcune scelte saranno obbligate viste le numerose assenze.

Atalanta Salernitana, la probabile formazione dei granata

Per quanto riguarda la Bersagliera, dovrebbe scendere in campo una difesa quasi totalmente rimaneggiata rispetto alle ultime uscite. Infatti, Gyomber si giocherà una maglia da titolare con Bronn, a completare il terzetto che si schiererà davanti ad Ochoa ci saranno quasi sicuramente Fazio e Radovanovic vista la squalifica di Daniliuc.

A centrocampo torna Lassana Coulibaly, assente contro il Torino. Invece, dovrebbero essere riconfermati Bohinen e Vilhena. Sulle fasce la scelta dovrebbe ricadere su Candreva e Bradaric. Infine, in attacco resta aperto il ballottaggio tra Piątek e Bonazzoli, con il polacco leggermente favorito per affiancare Dia.

SALERNITANA (3-5-2): Ochoa; Gyomber, Fazio, Radovanovic; Candreva, Bohinen, Coulibaly, Vilhena, Bradaric; Piątek, Dia.

 



 

Gli undici di Gasperini

I neroazzurri scenderanno in campo con un modulo molto simile alla Salernitana: difesa a tre e folto centrocampo con un trequartista a supporto delle due punte. Anche Gasperini dovrebbe cambiare qualche pedina rispetto all’assetto mostrato contro il Bologna.
 
Davanti a Musso è previsto il rientro di Palomino, a completare la retrovia bergamasca dovrebbero esserci Toloi e Demiral. Scalpita anche Zappacosta, l’ex Chelsea è pronto a soffiare la titolarità a Ruggeri. A destra sarà riconfermato Hateboer, invece, agiranno da interni De Roon e Koopmeiners.
 
Sulla trequarti, potrebbe tornare dal 1′ Pasalic, proprio lui agguantò il pareggio nei minuti finali dell’ultima sfida con i granata giocata al “Gewiss Stadium”. Infine, il tandem d’attacco sarà composto da Zapata e Lookman, visto il quasi certo forfait di Muriel.
 
ATALANTA (3-4-1-2): Musso; Toloi, Palomino, Demiral; Hateboer, De Roon, Koopmeiners, Zappacosta; Pasalic; Zapata, Lookman.
 
 
FONTE FOTO: CARLO GIACOMAZZA per SALERNOSPORT24
Previous post Bombardini: “Ederson? È il gruppo a far la differenza”
Next post “Ovunque tu sarai…”, polverizzati i biglietti del settore ospiti per la prossima trasferta